Centro Antitarlo

restauro · artigianato · antiquariato

menu

Cosa Aspetti?

contattaci subito utilizzando la form di contatto rapido

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.

Cliccando su Invia autorizzi al trattamento dei dati (d.lgs. 196/03)
Acconsenti inoltre all'iscrizione alla newsletter.

il tarlo

che cosa è il tarlo?

I tarli (anobidi, cerambicidi, lictidi, fra i più comuni) sviluppano, lungo il loro ciclo biologico, quattro stadi vitali: uova, larva, pupa, adulto.

Le uova, invisibili a occhio nudo, vengono deposte nelle fessure ed asperità superficiali del legno, in numero variabile, a seconda della specie: Lictide da 50 a 60; Anobide da 20 a 40; Cerambicidi fino a 100.
Dalle uova deposte, alla schiusa nascono, entro tre settimane al massimo, a seconda della specie, altrettante larve, che cominciano a scavare.

Il periodo larvale di scavo può durare per i Lictidi da sei mesi a diciotto mesi, per gli Anobidi da due a quattro anni, per i Cerambicidi fino a quindici o più anni. La differenza nei tempi del ciclo biologico è fortemente influenzata dalle condizioni ambientali (temperatura, umidità, luoghi poco frequentati, quindi non riscaldati d’inverno).

Raggiunta la maturità, la larva si sposta in prossimità della superficie del legno dove allestisce la camera pupale, all'interno della quale resterà per circa 15 giorni sotto forma di pupa. Terminata la fase pupale, il tarlo, ormai adulto in forma di coleottero, pratica il foro di sfarfallamento, cioè di uscita.

La femmina attira il maschio con feromoni, per concludere il ciclo vitale con la riproduzione e la nuova ovo-deposizione.
Solo una specie della famiglia anobidae, lo Xestobium rufovillosum, emette suoni di richiamo per la femmina, sotto forma di colpi battuti con ritmo regolare, prodotti con il pronoto, la corazza che ricopre il capo, contro le pareti della camera pupale. Per questa ragione, la specie è nominata anche “Orologio della morte”.
Clicca qui e scopri più notizie

Continua a navigare

Ecco tutti i contenuti del sito

Dai uno sguardo anche qui ...

la sigillatura dei fori di tarli

restauro conservativo

I fori che si notano sui manufatti lignei sono di uscita dell'insetto adulto che, giunto al termine del suo lungo ciclo biologico ...

scopri di piu

la disinfestazione

da scleroderma domesticus e da pyemotes vetntricosus

La disinfestazione da Scleroderma domesticus e da Pyemotes vetntricosus deve prevedere necessariamente un programma di interventi ...

scopri di piu

pyemotes ventricosus

i parassiti del tarlo

Pyemotes ventricosus e' un acaro parassita, è invisibile ad occhio nudo ( 0,5mm), delle larve dei tarli del legno (anobium puntac ...

scopri di piu

scleroderma domesticus

i parassiti del tarlo

I PARASSITI DEI TARLI CHE PUNGONO L’UOMO I tarli di per sé non creano direttamente problema di salute per l'uomo ma le loro larv ...

scopri di piu

Meta Keywords

Copyright 2015 Arte Mobili Balzano · Restauro Artigianato Antiquariato| C.F. e P.IVA 03852831217 Via Panoramica, 10 80042 Boscotrecase(NA) developed by
Win Software